Premio Galeno Cantamessa 2019: proclamati i vincitori

Chi sono i vincitori e i finalisti di questa edizione del Premio?

Il consiglio di amministrazione di Cassa Galeno ha individuato i nomi dei nove finalisti, e tra questi, dei tre vincitori delle borse di studio “Eleonora Cantamessa” del valore di 4.000 euro ciascuna.
Per questa edizione sono state  più di 100  le candidature che sono state presentate da parte di giovani medici.
Noi di Cassa Galeno desideriamo ringraziare tutti i candidati che hanno condiviso con noi le loro speranze, i loro obiettivi e progetti futuri.

I vincitori

01_Danilo Buonsenso, uno dei tre vincitori del premio Cantamessa 2019Danilo Buonsenso

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Campobasso

Progetto:

Formazione e autonomia in ecografia Point-Of-Care di medici locali del centro di salute di Lokomasa, Sierra Leone. Il progetto è già in atto in Lokomasama e consiste nella formazione avanzata in ecografia Point-Of-care del personale medico locale. Nello specifico, i proventi della borsa di studio serviranno per gli ultimi step del progetto:

  • un medico locale trascorrerà 1 mese in formazione presso il policlinico Gemelli di Roma
  • il medico locale tornerà poi in Lokomasama con due medici che continueranno con la formazione e la supervisione in loco delle attività di POCUS
  • al medico della Sierra Leone verrà fornito uno smartphone per il monitoraggio a distanza di 12 mesi

06_Gerarda Cappuccio, tra i finalisti del Premio Cantamessa 2019Gerarda Cappuccio

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Salerno

Progetto:

Identificare nuovi biomarcatori e bersagli terapeutici per pazienti pediatrici affetti da disturbo dello spettro autistico. In particolare, mediante una collaborazione internazionale con il Baylor College of Medicine – Houston, la candidata valuterà il ruolo patogenico dei Long-Non-Coding RNA in pazienti con disturbo dello spettro autistico. L’obiettivo dello studio è dimostrare l’alterata espressione dei geni, con funzioni neurobiologiche, che mappano molto vicino ai IncRNA microdeleti, nelle cellule dei pazienti con DSA. La collaborazione con il Baylor College avrà la durata di 1 anno. Il principale obiettivo dello studio è validare il ruolo dei IncRNA come modulatori dell’espressione genica in un gruppo di pazienti con DSA. Il progetto ha implicazioni clinico/traslazionali, in quanto i IncRNA potrebbero sia rappresentare dei biomarcatori molecolari dei DSA che dei bersagli per terapie innovative. Recentemente sono stati utilizzati brevi frammenti del DNA (oligonucleotidi antisenso), con funzione di modulazione di specifici IncRNA.


03_Andrea Piccioni, uno dei tre vincitori del Premio Cantamessa 2019Andrea Piccioni 

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Roma

Progetto:

Ruolo del microbiota intestinale nelle sindromi coronariche acute: impatto socio-sanitario e prevenzione primaria nella società moderna.
Il progetto consiste in uno studio prospettico, monocentrico, sperimentale in cui sono stati selezionati 20 pazienti. Lo scopo della ricerca è indagare una correlazione scientifica tra il microbiota intestinale e la sua valenza sulle malattie cardiovascolari, diffondere una nuova prospettiva sociale ed economica per aiutare i pazienti più fragili e ridurre l’impatto economico in termini di prevenzione.  Obiettivi dello studio:

  • confermare l’ipotesi di una differenza di microbiota intestinale nei soggetti con coronaropatia rispetto ai soggetti sani
  • valutare la relazione tra le caratteristiche del microbiota intestinale e la placca che ha determinato la Sindrome Coronarica Acuta con l’utilizzo dell’OCT (Optical Coherence Tomography)
  • individuare eventuali correlazioni neuropsicologiche tra un particolare tipo di lavoro professionale e rischio cardiovascolare.

I finalisti

Dopo i vincitori, vi presentiamo i sette finalisti che riceveranno come riconoscimento della validità del proprio progetto una medaglia d’oro in occasione della cerimonia di premiazione.

04_Riccardo Battaglia, tra i finalisti del Premio Cantamessa 2019Riccardo Battaglia

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Roma

Progetto:

Patogenesi delle infezioni da Enterobacteriaceae produttrici di Carbapenemasi (CPE) nei pazienti colonizzati da CPE: quale ruolo per la traslocazione microbica?
Obiettivo principale è valutare la presenza e il grado di alterazione della permeabilità intestinale quale meccanismo patogenico comune nello sviluppo di infezione o di sepsi da CPE nei pazienti colonizzati da CPE. Si pone di determinare:

  • se i soggetti con colonizzazione da CPE e con soggetti non colonnizzati/infetti da CPE appaiati per età e sesso
  • comprendere se la traslocazione microbica possa avere un ruolo nella patogenesi delle infezioni da CPE nei soggetti colonizzati da CPE.

05_Luca Cantini, tra i finalisti del premio Cantamessa 2019Luca Cantini

Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Lucca

Progetto:

Utilizzo della terapia con cellule dendritiche in combinazione con la chirurgia dopo chemioterapia neoadiuvante nei pazienti affetti da mesotelioma pleurico maligno in stadio precoce.
Lo studio valuta l’utilizzo delle cellule dendritiche caricate con un lisato di cellule tumorali assogenico in pazienti affetti da mesotelioma pleurico maligno come terapia di mantenimento dopo chemioterapia di prima linea. Si tratta di un trial multicentrico, internazionale, che coinvolgerà oltre all’Erasmus MC di Rotterdam, anche la clinica oncologica dell’Università Politecnica delle Marche – Ospedali Riuniti di Ancona.


07_Sara Manti, tra i finalisti del Premio Cantamessa 2019Sara Manti

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Messina

Progetto:

Ruolo delle alarmine nell’infezione da virus respiratorie sinciziale: protocollo di studio osservazionale prospettico.
Il progetto multicentrico, realizzato tra un centro di ricerca nazionale e un centro internazionale ha come obiettivo la standardizzazione, la raccolta e il dosaggio di alarmine su materiale biologico (siero-ematico) di pazienti affetti da patologie respiratorie sostenute da Virus Respiratorio Sinciziale al fine di identificare nuovi processi patogenetici, monitorare il decorso di malattia, predire la progressione di malattia e proporre approcci terapeutici mirati e standardizzati nella dose e nella durata. I risultati attesi evidenzierebbero il ruolo svolto dalle alarmine nell’eziopatogenesi di malattie pneumologiche in età pediatrica sostenute dal Virus Respiratorio Sinciziale. Sopprimere l’attivazione immunitaria promossa dalle alarmine potrebbe rappresentare una valida strategia terapeutica nei disordini immunologici ed infiammatori. L’identificazione di nuovi markers correlati a tali condizioni risulta importante per comprendere meglio i meccanismi immunopatologici ed individuare, in futuro, nuove strategie terapeutiche. I pazienti, infine, potranno giovarsi non solo di un nuovo approccio terapeutico ma di un trattamento individualizzato.


08_Marco Valerio Mariani, tra i finalisti del Premio Cantamessa 2019Marco Valerio Mariani

Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri di Ascoli Piceno

Progetto:

Ricerca e validazione di un nuovo criterio diagnostico per la definizione elettrocardiografica della sede delle aritmie ventricolari idiopatiche originanti dai tratti di efflusso. Lo scopo è valutare l’accuratezza diagnostica di un nuovo indice elettrocardiografico che esplora la complessità anatomica dei tratti di efflusso sul piano frontale, utilizzando le derivazioni periferiche, e successivamente generare un nuovo algoritmo diagnostico che permetta una definizione sui tre assi cartesiani del sito di origine dell’aritmia ventricolare.


09_Luca Pasquini, tra i finalisti del Premio Cantamessa 2019Luca Pasquini

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Prato

Progetto:

Predizione di sopravvivenza e genetica molecolare in pazienti affetti da glioblastoma multiforme mediante texture analysis e machine learning.
Il progetto si svolgerà presso il dipartimento di Neuroradiologia dell’Università Sapienza di Roma, Ospedale Sant’Andrea. La ricerca rientra nell’ambito degli studi di texture analysis e rappresenta l’unico studio ad oggi che include sia tecniche convenzionali che avanzate di RM e investiga la correlazione sia con sopravvivenza che con tutte le principali mutazioni caratteristiche dei gliomi di alto grado. L’approccio usato per l’analisi è anch’esso innovativo. Oltre ad estrarre le features di texture analysis e studiarne la correlazione con le caratteristiche suddette, il progetto prevede l’utilizzo di un algoritmo di machine learning programmato dal gruppo di ricerca col fine di creare modelli predittivi di possibile uso clinico.


10_Maria Beatrice Zazzara, tra i finalisti del Premio Cantamessa 2019Maria Beatrice Zazzara

Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Roma

Progetto:

Il progetto avrà luogo presso l’Aging Center del King’s College di Londra. Obiettivo primario è di studiare l’associazione tra la parodontite e lo sviluppo della sarcopenia e della fragilità fisica in una coorte di gemelli anziani nell’ambito del Twins UK Project Twin Research for a Healthy Future. Obiettivo secondario è quello di valutare la presenza di pattern citochine recentemente associate alla presenza della fragilità fisica e sarcopenia per analizzarne la presenza nella popolazione studiata e di valutare la presenza del pattern di citochine (PCR; IP-10; P-selectina) recentemente associate alla presenza della fragilità fisica e sarcopenia (PF&S) (30, 31) per analizzarne la presenza nella popolazione studiata.

Questo sito utilizza cookie tecnici, analitici e di profilazione anche di terze parti, per migliorare e personalizzare la navigazione, i contenuti ed i messaggi pubblicitari dell'utente e fornire le funzioni dei social media. Se vuoi leggere l'informativa completa sui cookie o disabilitarli clicca QUI leggi la nostra informativa sull'uso dei cookies. Cliccando sul pulsante ACCETTO I COOKIE o proseguendo la navigazione presti il consenso all'utilizzo dei cookie